Domande e risposte

Cos’è la celiachia?
La celiachia è un’intolleranza dell’organismo nei confronti del glutine. I celiaci, cioè gli individui affetti da celiachia, non possono nutrirsi con alimenti che contengono il glutine.

Cos’è il glutine?
Il glutine è una proteina presente in alcuni cereali: frumento, segale, avena ed orzo. Gli alimenti composti da questi cereali o dai loro derivati, come le farine, gli amidi, il pane, la pasta, i biscotti e le torte, contengono tutti il glutine. Inoltre esso potrebbe trovarsi in alimenti insospettabili ai quali viene aggiunta farina o amido come le caramelle, i budini, i salumi composti, i dadi da cucina ecc…

Perchè i celiaci non devono ingerire il glutine?
Se una persona celiaca ingerisce alimenti contenenti glutine, avrà inevitabilmente dei seri danni, principalmente all’intestino e secondariamente anche ad altri organi.

Quali danni provoca il glutine ai celiaci?
Le pareti dell’intestino umano hanno delle sporgenze a forma di piccole dita chiamate villi. I villi intestinali permettono l’assorbimento dei cibi ingeriti e quindi consentono all’organismo di essere nutrito. Quando una persona celiaca assume glutine i suoi villi intestinali si appiattiscono e non svolgono più il loro compito. Gli alimenti ingeriti non vengono più assimilati e si perdono con le feci.

Quali sono le conseguenze ed i sintomi?
Il celiaco che assume glutine mette fuori uso il proprio intestino, il suo organismo non riceve più nutrimento e di conseguenza egli dimagrisce, non si sviluppa e sta molto male. I sintomi variano da caso a caso, i più evidenti sono la diarrea, l’espansione addominale, la perdita di appetito ed il vomito. Ma si possono avere anche sintomi meno evidenti come la carenza di ferro e di calcio.

Come si scopre la celiachia?
Quando i sintomi fanno presupporre di essere in presenza di un caso di celiachia, si devono praticare degli esami specifici che comprendono le analisi del sangue e successivamente l’analisi del tessuto intestinale.

La dieta senza glutine
L’unica terapia da seguire è quella della dieta senza glutine. Inizialmente la determinazione di una dieta completa ed equilibrata senza glutine potrà sembrare difficile, ma in realtà, seguendo delle indicazioni precise questa soluzione risulta relativamente semplice.
Il glutine è presente nel frumento, nella segale, nell’orzo e nell’avena ed in tutti gli alimenti che contengono anche in minima parte questi cereali. Sono quindi parecchi i cibi che un celiaco non può includere nella sua dieta, ma fortunatamente sono anche molti gli alimenti che per natura non contengono glutine: la carne, il pesce, la frutta, la verdura, le uova, il latte ed i suoi derivati, l’olio di oliva, i legumi, le patate, le castagne ed anche il mais, il riso, il miglio ed il grano saraceno. Inoltre in commercio esistono diversi prodotti alimentari dietetici senza glutine che consentono ai celiaci di non rinunciare a pietanze quali la pasta, il pane ed i dolci.